Eccellenze

Che cosa vedere a Dozza?

Dozza fa parte del Club dei "Borghi più belli d'Italia" e della "Bandiera Arancione" del Touring Club Italiano.

1. Muro Dipinto:

Il borgo di Dozza è noto al grande pubblico principalmente per i suoi murales, che colorano le vie del centro storico. Dopo aver parcheggiato in Piazza Fontana, dove si trova anche un’area di sosta camper, si prosegue a piedi verso la Rocca, da cui si snoda il percorso al Muro Dipinto attraverso le stradine acciottolate del borgo medievale.

2. Museo della Rocca:

La Rocca Sforzesca, risalente al XIII secolo, è una casa-museo in cui è possibile ammirare le stanze arredate con mobilio e quadreria storica della famiglia Malvezzi-Campeggi, proprietaria del palazzo dal XVI secolo fino al 1960. La Rocca è visitabile tutti i giorni in autonomia seguendo un percorso ben segnalato che conduce lungo le sale del palazzo fino alle torri, da cui si gode una splendida vista sul borgo e sulle campagne circostanti. 

3. Drago Fyrstan:

All’interno del Mastio della Rocca riposa un drago di nome Fyrstan, rinchiuso in una cella e visibile appena prima di salire sulla torre maggiore. Questo drago si sveglia ogni due anni soltanto durante FantastikA, biennale d'illustrazione fantasy.

4. Enoteca Regionale Emilia Romagna:

Nei sotterranei della Rocca ha sede l’Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna, un'associazione di oltre duecento produttori che opera dal 1970 per la promozione e la valorizzazione del patrimonio vinicolo regionale. Infatti, all'interno dell'Enoteca è possibile non solo acquistare, ma anche degustare i vini di tutta la regione. A tal fine sono presenti un wine dispenser e un wine bar.

5. Borgo:

Il borgo medievale dalla caratteristica forma a fuso presenta ancora tracce del suo passato glorioso: il Rivellino all'ingresso del paese, la torretta, le strade acciottolate, le piazzette, numerosi pozzi e cisterne. Dozza si trova a sud di Bologna, a 6 km da Imola ed è posto sul crinale di una collina che domina la valle del fiume Sellustra e scende dolcemente verso la via Emilia. Oltre ai folkloristici negozietti in cui acquistare souvenirs e oggetti per tutti i gusti, nel Comune di Dozza è possibile provare la ricca cucina emiliano-romagnola nei ristoranti presenti.

6. La Tana del Drago:

Inaugurato nel 2018 e situato all'entrata del borgo in via XX Settembre, La Tana del Drago è il primo centro studi dedicato alla vita e al lavoro di John Reuel Ronald Tolkien, autore de Lo Hobbit e de Il Signore degli Anelli

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sulle nostre iniziative