Le ferite di Eros

21 Gennaio 2017 ore 17:30
fino al 12 Febbraio 2017

a Piazzale Rocca, 40060 Dozza BO, Italia

Categorie: Rocca di Dozza

Visite: 639

Le ferite di Eros

Le ferite di Eros

mostra personale di Luciano Poli

Rocca di Dozza dal 21 / 1 / 2017 al 12 / 2 / 2017

Orari di apertura:
dal martedì al sabato 10-12.30 + 14.30-17
domenica e festivi 10-19.30

Inaugurazione sabato 21 gennaio ore 17.30


Le ferite di Eros

Sabato 21 gennaio, alle ore 17.30, presso la suggestiva sede della Rocca di Dozza (BO), si inaugura la personale di Luciano Poli.


“Le ferite di Eros”: con questo titolo presentiamo la retrospettiva del ciclo dedicato all’Eros, che ha impegnato Luciano Poli per più di quarant’anni e che costituisce un punto nevralgico della sua intensa produzione artistica.


“C’è da dire che l’Eros è una componente importante, ma il motivo conduttore di questi lavori è la Separazione, una separazione che è insita nel pensiero umano da quando ha l’idea dell’Unione. Quindi anche nell’essere Uno vi è già in timore, se non l’orrore, di (poter) essere separati” dice l’artista: Eros è ferito perché l’Unione presuppone una Separazione, l’Inizio porta in sé i germi della Fine e l’Assoluto è minacciato dal Relativo. 
L’arte dovrebbe sempre parlare dell’Uomo; e l’Eros, nella sua accezione che tocca le sfere dell’unione, della lotta, della sofferenza, e infine della separazione, è un concetto che tocca ognuno di noi, magari a diversi livelli di coinvolgimento, ma in modo universale. E le opere presenti in mostra, con la loro forza espressiva, insieme violenta e dolce, parlano con noi. Di noi.


Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sulle nostre iniziative